[ Vai al contenuto della pagina (Skip Navigation) ]

PARCO NATURALE REGIONALE MOLENTARGIUS-SALINE



In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi:
Menù Orizzontale [1]
Motore interno ricerca[2]
Menù di Navigazione[3]
Contenuti[4]
Menù della Sezione[5]
[Mappa del sito]
 
Parco Naturale Regionale Molentargius Saline
Ora sei in HOME | NATURA · TERRITORIO: Fauna > Rettili

MENU' PRINCIPALE

SOMMARIO VERTICALE DELLA SEZIONE

CONTENUTI PRINCIPALI DELLA PAGINA

Natrice viperina (Natrix maura, Linnaeus 1758).

Natrice viperina Il nome comune deriva dalla somiglianza con la vipera comune (Vipera aspis). La specie è presente nella penisola iberica, nella Francia centro-meridionale, in Svizzera, nell’Italia occidentale, in Sardegna, in Corsica e in Africa nord-occidentale.  » Leggi
Letto: 3630 volte [1037  160804 GF]


Testuggine palustre europea Testuggine palustre europea (Emys orbicularis, Linnaeus 1758).

L'Emys orbicularis è presente in quasi tutto il continente europeo e nel Nord Africa. È una specie piuttosto timida, tanto da rifugiarsi in acqua al primo segnale di disturbo. È una tartaruga stanziale ed abitudinaria sia per quanto riguarda il territorio di ricerca del cibo che per le zone in cui si riscalda al sole.  » Leggi
Geco Verrucoso Geco Verrucoso (Hemidactylus turcicus, Linnaeus 1758).

Rispetto al Geco comune, è più piccolo e slanciato, infatti raggiunge al massimo i 10–12 cm. Il corpo è grigio-rosato con macchie marroni ed i tubercoli sono giallo pallido, l'addome è biancastro. La coda, in particolare nei giovani, ha una livrea ad anelli neri e bianchi alternati.  » Leggi
Geco Comune Geco comune (Tarentola mauritanica, Linnaeus 1758).

Il Geco comune è un piccolo sauro, diffuso nei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Vive negli ambienti caldi di tutto il mondo ed è innocuo per gli umani. Questa straordinaria specie è oggetto di studio da parte di numerosi scienziati per via della loro incredibile capacità di aderire ad ogni tipo di superficie. Sulle zampe dei gechi vi sono circa 14.  » Leggi
Lucertola Campestre Lucertola campestre (Podarcis sicula, Rafinesque 1810).

E’ la specie più diffusa all’interno del Parco di Molentargius e perciò facilmente osservabile durante le passeggiate lungo i sentieri del parco. Il corpo è agile e snello e le zampe muscolose, la coda può raggiungere il doppio della lunghezza del corpo.  » Leggi
Luscengola Comune Luscengola comune (Chalcides chalcides, Linnaeus 1758).

È diffusa nei paesi del bacino occidentale del Mar Mediterraneo. Il corpo, serpentiforme, lungo sino a 40 cm, ha un colore che può andare dal verde oliva al grigio, al marrone, con varie striature nere. Nonostante sia ampiamente presente nel territorio del Parco Molentargius non è usuale imbattersi in essa perché è davvero molto schiva.  » Leggi
Gongilo Gongilo (Chalcides ocellatus, Forskål 1775).

È un sauro presente in Sardegna, Sicilia, Nord Africa, Malta e Grecia. Si rinviene specialmente in terreni sabbiosi con molti massi e poca vegetazione. Tuttavia non è raro incontrarlo in zone ricche di verde, ma l'importante è che ci sia molto sole ed un posto dove scavare. Per quest'ultimo fatto, il Gongilo è noto per l'abilità di "nuotare nella sabbia".  » Leggi
Biacco Biacco (Hierophis viridiflavus, Lacèpéde 1789).

Il Biacco è comune nella Spagna nord-orientale, in Francia, Svizzera, Slovenia, Croazia, Malta e in Italia. Nei casi più eccezionali può raggiungere le dimensioni di 2 metri. È una specie diurna.  » Leggi
Colubro ferro di cavallo Colubro ferro di cavallo (Hemorrhois hippocrepis, Linnaeus 1758).

È un serpente raro, caratterizzato da una colorazione spettacolare e una corporatura possente. Il colore di fondo è nero, ed è provvisto di un bellissimo disegno reticolato giallo, lungo tutto il corpo. Il ventre è arancione. I giovani sono invece biancastri o grigi, con delle chiazze romboidali marroni lungo tutto il corpo, mentre alcune aree sono color crema.  » Leggi
Rettili

Lungo i sentieri e ai bordi delle strade è facile osservare il Biacco (Coluber viridiflavus), mentre nei canali d’acqua dolce è presente la Natrice viperina (Natrix maura). Più volte è stato avvistato il Colubro ferro di cavallo (Coluber hippocrepis); questa specie è inserita nell'All.II° della Convenzione di Berna, nell'All. IV° della Direttiva Habitat e nell'All.  » Leggi
 

sezione CHIUSURA PAGINA DEL SITO

Note Legali  | Privacy  | Mappa del sito  | Credits  | Rubrica  | Elenco Siti Tematici  | Press Office  | Facebook;Facebook

© Copyright 2018Consorzio Parco Naturale Regionale Molentargius Saline
I testi e le foto, dove non specificato, sono del Parco Naturale Regionale Molentargius Saline.
E' vietato qualsiasi uso non autorizzato.
Posta Certificata (PEC): posta@pec.parcomolentargius.it
Protocollo: protocollo@parcomolentargius.it
Informazioni Turistiche: infopoint@parcomolentargius.it
Sede: Via La Palma s/n - 09126 Cagliari
Tel. +39 070 379191 - Fax +39 070 37919300 - C.F. 92133380920
W3C Valid XHTML 1.0 Strict W3C CSS Valido! W3C tableless Usiamo database MySQL sito scritto in PHP
Torna su